Il centro di selezione de Il Pastore Transumante trova la sua unicità nell'essere allevamento del Cane da Pastore Abruzzese in primis ma soprattutto punto di riferimento per tutti quegli appassionati che dall'Italia e dall'estero, ci contattano per essere accompagnati nell'affascinante mondo del bianco cane Abruzzese. Il cane più affidabile per la famiglia è il vero Cane da Pastore Maremmano Abruzzese, quello abile nel lavoro.

Scegli un pastore transumante

Perchè dotato di eccellenti doti fisiche e psichiche. Perchè cresciuto in un ambiente sano e stimolante. Perchè può vantare uno spiccato e naturale senso della gerarchia e del territorio presente nei suoi geni. Perchè è il più grande cane da lavoro italiano e perchè fa quello che i suoi avi han fatto in maniera egregia per millenni.

Il Cane da Pastore Maremmano Abruzzese è una delle più antiche e rappresentative razze italiane, che grazie alla selezione pastorale-massale è tuttora una razza equilibrata e funzionale. In virtù della precipua funzione di guardiano delle greggi è sempre stato nei secoli colui che ha accompagnato la storia dell'Italia. Ricordando che è in seno a questo ed in funzione alle sue esigenze che la razza ha preso forma ed è stata plasmata.

La storia del Cane da Pastore Maremmano Abruzzese, lo ha sempre visto primo attore nello svolgere con autentica audacia e nobiltà la sua funzione precipua di guardiano delle greggi. Tuttavia col passare dei decenni, e con l'avvento della cinofilia moderna, si è assistito ad un progressivo depauperamento nella popolazione attuale di quelle che erano le sue caratteristiche caratteriali primigenie a favore di una selezione di più armonici caratteri morfologici così utili nelle esposizioni di oggi, ma anche meno essenziali nella lotta contro il selvatico.

Nonostante ciò, bisogna rendersi conto di come la "bellezza", intesa nella sua accezzione più schietta e immediata e meno tecnica del termine, è sempre stata un valore aggiunto nel "nostro" bianco pastore, e sarebbe davvero un peccato non considerare il lavoro fatto da chi ci ha preceduto e non continuare a perseguirla nei programmi di selezione.

Nonostante ai più, la ricerca di questa duplice attitudine all'interno dei piano selettivi (carattere e molfologia), possa non sembrare così lapalissiana, rispondo che la realtà offre un quadro bel più complesso. Se è infatti vero che le qualità morfologiche non escludono quelle caratteriali, quest'ultime affinchè possano ripresentarsi all'interno delle future generazioni devono essere presenti negli antenati più prossimi. E queste qualità che han reso così unico ed utile il nostro "bianco guardiano" possono essere valutate solo vedendo questi cani "al lavoro".

Ed è qui che, se colpo di fulmine era gia stato, un secondo (per quanto impossibile possa sembrare) vi folgorerà. E' fantastico vedere svolgere i suoi originari compiti a questo nobile ausiliario dell'uomo.

Questa è l'esperienza che potrete sperimentere visitando l'allevamento de il Pastore Transumante.